Il ‘Cammino di Santiago’ di Compostela è il lungo percorso che i pellegrini del Medioevo intrapresero, attraverso la Francia e la Spagna, per giungere al santuario di Santiago di Compostela, presso cui ci sarebbe la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore. Il Cammino di Santiago è stato, e continua senza dubbio ad essere l’itinerario più antico, più frequentato e più famoso del vecchio continente. Questa è la storia di due ragazzi che hanno fatto Il Cammino di Santiago insieme

Sul ‘Camino del Santiago’ con chi quasi lo uccise

Obiettivo: Il Camino di Santiago’ insieme: lo strumento che riesce a far nascere un’amicizia

Attività:

Nel 2015 in Indiana, l’americano Mark Joesph Peredo stava guidando verso casa quando un’auto, che viaggiava in senso opposto, invase la sua corsia di marcia. Nell’impatto quasi perse la vita. Alla fine se l’è cavata con fratture multiple in faccia e al piede. Per molto tempo non ha camminato e la convalescenza ha avuto pesanti conseguenze sul suo lavoro.

Anche Luke Hutchins, il conducente dell’altra macchina, aveva delle sofferenze. Quel giorno perse il controllo della vettura per un’improvvisa convulsione, la prima di una lunga serie. Dopo l’incidente, si sottopose infatti a varie analisi mediche da cui sono emerse crisi epilettiche col tempo divenute croniche. Mark non ne sapeva nulla. Anzi, era molto arrabbiato con quell’uomo che così di botto aveva interferito tanto negativamente nella sua vita.

Guarito il piede però, ha deciso di sfidare se stesso, facendo il ‘Camino de Santiago’, un pellegrinaggio attraverso i Pirenei fino alla città spagnola. Al ritorno ha sentito il bisogno di incontrare Luke, e scoperta la sua malattia, lo ha perdonato e lo ha convinto a fare a sua volta il Camino. Ne aveva bisogno pure lui. Si sono messi in viaggio insieme, e dopo quaranta giorni di strada, fatica, sofferenza e reciproche confessioni, sono diventati grandi amici.

Ambito territoriale: Santiago di Compostela, Spagna