Molto spesso i cittadini assumono atteggiamenti rivendicativi nei confronti del Comune e dei quartieri, sia per segnalare problemi presenti nel territorio, ma anche per comunicare il proprio dissenso in merito alle soluzioni adottate dalla Pubblica Amministrazione.
Eppure esistono ancora tanti cittadini disponibili sia a fare proposte, sia a collaborare con l’Ente locale per la soluzione dei problemi.
Una cittadina di Bologna ha deciso di operare in tale prospettiva, al fine di migliorare la percorribilità di una via del proprio quartiere.

Miglioramento della percorribilità del marciapiede in via della Braina

Obiettivo:

Sistemare una porzione del marciapiede in via sella Braina.

Attività:

Una cittadina ha sottoscritto un patto di collaborazione per la sistemazione, a proprie spese, di una porzione del marciapiede in via della Braina, nello specifico all’altezza del civico 1, in accordo con il Settore Mobilità Sostenibile ed Infrastrutture del Comune di Bologna.

Forme di sostegno da parte del Comune di Bologna:

  • l’occupazione del suolo pubblico per la realizzazione dell’intervento, alle condizioni di cui al presente patto e nei limiti temporali concordati, è gratuita, secondo quanto previsto dall’art.30 comma 1 lett. u) del Regolamento per l’occupazione di suolo pubblico e per l’applicazione del relativo canone approvato con delibera di Consiglio Comunale, O.d.G. n. 41, P.G. n. 17044/2004, e ss.mm.ii. In caso di protrazione oltre tali limiti temporali si applica l’usuale canone.

Ambito territoriale: Bologna, quartiere Santo Stefano

E’ stato formalizzato un patto di collaborazione con il Comune di Bologna.