Viaggi senza barriere. “E la prova sono io”

La disabilità si connota ancora come una barriera, una chiusura, una situazione di isolamento. Troppo spesso i disabili si precludono la possibilità di fare turismo, che invece rappresenta uno dei modi più efficaci per aprirsi ad altre culture, comunità e territori. Una persona disabile della provincia di Lecco non si è arresa a questo cliché, e sta dedicando la propria vita a stimolare le persone disabili a intraprendere viaggi, come fa lei, per dimostrare che il turismo è per tutti, ed è una delle forme più innovative per promuovere inclusione sociale.  

Obiettivo

Stimolare i disabili a viaggiare.

Attività

Pamela Cazzaniga, quarantatré anni, di Valdemadrera in provincia di Lecco, è paraplegica da ventidue anni a causa di un incidente stradale, ma non ha rinunciato a girare il mondo. È stata in ben cinquantasei paesi.
All’inizio ha visitato soprattutto mete agevoli: città ben dotate di accessibilità e attenzione verso la disabilità: Londra, Stoccolma, New York. Poi si lancia verso mete più avventurose: Thailandia, India, Nuova Zelanda.
Viaggia e riporta le esperienze, le emozioni e le piccole disavventure nel suo blog, ilmondodipamela.it., la seguono, la cercano, le chiedono consigli; arriva la prima collaborazione: una rubrica in una testata di turismo. Poi la radio, qualche passaggio televisivo e il grande salto: la richiesta di Go4all, brand di GoWorld specializzato in viaggi inclusivi.
In agosto Pamela – appena rientrata da una favolosa avventura alle isole Galapagos – accompagnerà per la prima volta due gruppi di persone disabili, il primo a New York, il secondo in India.
Pamela dice: “Il mio obiettivo è stimolare le persone in carrozzina o con difficoltà di movimento a uscire di casa e a muoversi liberamente per il mondo. La mia esperienza è che a qualsiasi latitudine c’è sempre qualcuno pronto a darti una mano. A volte ti devi fermare davanti a un tempio, oppure ti devi accontentare di ammirare una rovina lontano, ma sono molte di più le cose che si riescono a fare!”

Ambito territoriale:  Valdemadrera, Provincia di Lecco