Per le persone con problemi di disabilità comunicativa e relazionale il confronto con gli altri non è certo una passeggiata e tre ragazzi di Borgo Valsugana l’hanno capito attraverso l’amicizia con un compagno disabile. Hanno allora deciso di ingegnarsi per aiutarlo a comunicare.

Obiettivo: Permettere ad un compagno disabile di comunicare con amici e familiari.

Attività: Samuele, Filippo ed Enrico, studenti dell’indirizzo di Scienze Applicate del liceo scientifico De Gasperi di Borgo Valsugana hanno pensato di realizzare un’app che potesse aiutare un loro compagno con problemi di disabilità comunicativa e relazionale. Con questa volontà hanno deciso di esporre il loro progetto al professore di informatica e, insieme all’insegnante di sostegno, hanno sviluppato un metodo che possa permettere all’amico di esprimersi e farsi capire da amici e familiari. Così nasce  l’App My Voices: grafica semplice, caratteri grandi e sintesi vocale in grado di leggere le parole scritte. I ragazzi hanno pensato a tutto, dalla registrazione delle vocali e consonanti dell’alfabeto all’inserimento di immagini che, una volta digitata la parola, compaiono sul display. L’applicazione è risultata una valida alleata per il compagno ma il lavoro non è ancora finito, infatti, i ragazzi sperano di aggiungere nuovi materiali che vadano ad implementare il set di parole e piccole frasi attualmente presenti . L’app sarà breve a disposizione di tutti e potrà essere scaricata dal sito istituzionale della scuola o da Google Play.

Ambito territoriale: Borgo Valsugana (TN), Trentino-Alto Adige