Questo dell’emergenza Covid-19 è un momento molto delicato per tutta la nazione e per tutto il mondo ed è spesso difficile comprendere ed accettare certe restrizioni. L’isolamento e la mancanza di relazioni sono motivo di sconforto per molti, ma c’è una fetta di popolazione, quella dei preadolescenti e degli adolescenti, che si ritrova senza il confronto con i propri coetanei proprio nel momento in cui sarebbe fondamentale per la formazione. Questo un insegnante lo sa ed è per questo che Dezia Tallarico, docente di una scuola media, ha deciso di creare un momento per i suoi alunni, un momento pensato appositamente per loro.

Meeto: il pigiama party mitologico

Obiettivo
Creare un momento di socializzazione, spensieratezza e cultura durante la quarantena.

Attività
La prof.ssa Dezia Tallarico, docente della scuola media Lavinia Fontana di Bologna, data la situazione di isolamento in cui stanno vivendo i ragazzi, senza potersi incontrare per studiare insieme, giocare e socializzare, ha pensato di organizzare per i suoi alunni di una classe prima un pigiama party a tema mitologia greca. Ogni venerdì sera alle ore 21 i ragazzi si incontrano con la professoressa sulla piattaforma Google Meet per ascoltare un nuovo racconto mitologico, rigorosamente in pigiama! L’iniziativa, simpaticamente ribattezzata “Meeto”, è stata molto apprezzata dai ragazzi e dalle famiglie ma anche dalla preside dell’istituto che, in vestaglia, ha preso parte alla prima serata. La professoressa sta sperimentando un altro tipo di incontro per gli studenti dell’altra sezione da lei seguita: il centro sono sempre i racconti di miti, si tiene sempre di venerdì, ma alle ore 18:45, è “l’AperiMeeto”.

Ambito territoriale: Bologna, Emilia-Romagna.