L’Italia sta affrontando una situazione molto difficile, ma ognuno di noi, in qualche modo, si sta impegnando per affrontare questo momento delicato nel migliore dei modi. Roberto Mantovani, per esempio, ha deciso di sfruttare il suo lavoro di tassista per aiutare gratuitamente chi è in difficoltà.

Roberto Mantovani, il tassista volontario

Obiettivo
Svolgere servizi volontari e gratuiti a favore di chi ne ha bisogno.

Attività
Roberto Mantovani, 50 anni, è un tassista bolognese che, in questo periodo di stato di emergenza, ha deciso di lavorare per gli altri, cioè di svolgere servizi volontari e gratuiti a favore di chi ne ha bisogno, come portare la spesa e medicinali ad anziani, a persone fragili, ma anche portare a far delle visite mediche a chi altrimenti non riesce a spostarsi .
Nei primi giorni di marzo Mantovani ha lanciato l’annuncio su Twitter, ricevendo subito le prime richieste. Il tassista racconta che, piuttosto che stare a casa a non fare niente, dato che lavoro in questo periodo non ce n’è, preferisce mettersi a disposizione e rendersi utile facendo servizi di commissione e accompagnamento. Mantovani non solo porta la spesa a casa, ma gli è anche capitato di accompagnare un ragazzo che non poteva muoversi a una visita medica urgente, portare dei pasti in ospedali offerti da un ristorante e consegnare libri su incarico di una libreria della città. Tutti questi servizi sono svolti in totale sicurezza, utilizzando sempre guanti e mascherine protettive.
L’iniziativa è stata poi abbracciata dalla cooperativa Cotabo che ha deciso di riunire diversi tassisti, già impegnati annualmente nel volontariato, per assistere chi ha bisogno. Basterà chiamare il centralino dell’azienda che provvederà ad assegnare il servizio volontario e gratuito a uno dei tassisti volontari.

Ambito territoriale: Bologna