Bologna ha una ricchissima rete di portici che le danno una specifica identità e la rendono unica al mondo: per questa peculiarità si è candidata presso l’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità. I portici assumono un significato che va ben oltre gli aspetti architettonici, perché  rappresentano  luoghi in cui il pubblico e il privato si integrano e si danno valore reciprocamente. I bolognesi hanno assimilato la cultura dei portici. Non ci si può stupire quindi se un cittadino ritenga giusto donare una panchina per migliorarne la vivibilità. 

Riqualificazione e cura dei beni urbani civico 10 di via Mascarella

Obiettivo:

Valorizzare la cura e la gestione dei portici, che costituisce un obiettivo peculiare della città, anche in relazione alla candidatura del sistema dei portici presso l’UNESCO quale Patrimonio culturale dell’Umanità.

Attività:

Un cittadino intende realizzare a proprie spese l’installazione di una panchina presso il civico 10 di via Mascarella.

Attività specifiche:

  • acquisto una panchina e sua collocazione presso il civico 10 di via Mascarella;
  • effettuazione della manutenzione, secondo le indicazioni del Comune.

Forme di sostegno da parte del Comune di Bologna:

  1. l’utilizzo dei mezzi di informazione dell’Amministrazione Comunale per la promozione e la pubblicizzazione delle attività.

Ambito territoriale: Bologna, quartiere Santo Stefano

E’ stato formalizzato un patto di collaborazione con il Comune di Bologna.