In città esistono zone che hanno una maggiore presenza di situazioni di povertà e fragilità. Molto spesso la rappresentazione di tali zone rischia di essere condizionata dai pregiudizi. E allora ci si dimentica, o si sottovalutano gli aspetti positivi ed innovativi che le caratterizzano. In una via del centro storico di Bologna, che presenta problemi di povertà e di fragilità, diversi cittadini si sono attivati per valorizzare l’altra faccia di questa zona, connotata dai valori della solidarietà, della condivisione, dell’aiuto reciproco, dell’accoglienza, della cura dei beni comuni, dell’educazione dei bambini.

Il portierato in Via San Leonardo

Obiettivo

Innescare una forte rete di vicinato, alimentando un tessuto di rapporti che sembravano perduti, o appartenenti al passato. Migliorare l’integrazione sociale, sostenere i cittadini in situazioni di fragilità, svolgere un’azione di prevenzione e di riduzione dei conflitti, tutelare e curare gli spazi comuni del territorio.   

Attività

Una delle attività più significative è quella del portierato sociale, il primo nato a Bologna; un’idea brillante dei volontari di Via San Leonardo che ha dato vita anche all’associazione “Percorsi”. Per quanto riguarda la morfologia socio-spaziale di Via San Leonardo, risulta una strada caratterizzata da povertà e fragilità, bensì tutte le attività delle associazioni presenti mostrano come sia una via con un forte tasso di capitale sociale.
La sede di San Leonardo è attiva quotidianamente, rappresenta una porta aperta sulla strada, la casa di tutti i residenti ed un luogo di aggregazione e condivisione. Grazie al portierato i bambini residenti della via possono fermarsi dopo la scuola per fare merenda, vengono aiutati dai volontari per svolgere i compiti assegnati. Sempre per loro si sono avviate tante attività, grazie alla collaborazione con l’Associazione del Teatro della Polvere. All’interno del portierato sono presenti le macchine e tutti gli strumenti per cucire, così chi ha bisogno può usufruirne. Le chiavi della sede sono state date anche ad alcuni residenti.
Alla fine del mese presso la sede si festeggiano i compleanni dei residenti. Sono presenti anche beni di prima necessità e materiali a disposizione di tutti, come un computer, un tablet e una stampante, anche due bici. Come portierato l’associazione “Percorsi” organizza corsi di formazione, prevalentemente di stampo culinario.
Inoltre il portierato rappresenta uno spazio dove è possibile lasciare il cane o le buste della spesa, un luogo dove le persone anziane e sole della via si sentono accolte e ascoltate, un luogo caratterizzato da forte solidarietà e dove si sviluppa mutuo-aiuto per la risoluzione dei problemi. In via San Leonardo è presente una comunità in cui nessuno è escluso, tutti partecipano, non esiste la competitività, ma soltanto la condivisione. L’associazione cerca così di assicurare una vita tranquilla soprattutto ai bambini, che crescono in una via che si caratterizza anche per diversi aspetti  problematici.  

Ambito territoriale: Bologna, Via San Leonardo – quartiere Santo Stefano