Un’alleanza fra residenti e negozianti, tesa a rendere decoroso un mercato rionale, dimostra non solo che è possibile conciliare qualità della vita ed attività economica, ma anche che insieme è possibile dare valore ad una strada, offrire ai cittadini nuove opportunità di incontro e socializzazione, attirare nuovi clienti. Il mercato Albani a Bologna è un esempio in questo senso.

Decoro del Mercato Albani

Obiettivo

Stimolare la buona condotta e la collaborazione tra gli operatori dell’area e cercare di ridurre l’impatto sui marciapiedi del retro del mercato, consentendo agli operatori stessi di riporre temporaneamente gli imballaggi, in attesa di trasferirli come concordato con Hera presso l’isola ecologica, negli spazi chiusi ricavati sul retro del mercato.

Attività

  • lasciare libero da qualsiasi imballaggio o rifiuto il marciapiede e gli spazi pubblici presenti nel mercato; contribuire al decoro complessivo del mercato;
  • riporre temporaneamente gli imballaggi, ripuliti da qualsiasi residuo organico, negli spazi chiusi nel retro dei box e successivamente trasferirli, prima della chiusura serale, presso l’isola ecologica, secondo le indicazioni fornite da Hera;
  • contribuire alla pulizia e cura dello spazio delle aiuole affidato, premurandosi che sia mantenuto chiuso dopo l’uso durante il giorno e la notte;
  • custodire le chiavi affidate dal Comune per un uso esclusivo degli operatori e per le funzioni definite nel presente patto;
  • provvedere alla manutenzione ordinaria delle attrezzature di chiusura delle aiuole messe in opera dal Comune.

Ambito territoriale
Quartiere Navile, Bologna

E’ stato formalizzato un patto di collaborazione con il Comune di Bologna.

Fonte
Comune di Bologna, Iperbole, 30 aprile 2018