Per una persona in carrozzina, che non può permettersi i mezzi pubblici, la mobilità è proibita. Oltre all’handicap subentra l’isolamento, la solitudine, l’esclusione sociale. A Milano un padre e un figlio hanno messo a disposizione il loro taxi, per le persone disabili, al fine di facilitarli negli spostamenti, ridurre il condizionamento delle barriere architettoniche, fornire loro un sostegno relazionale.

Arriva il taxi delle sei ruote

Obiettivo

Servizio taxi rivolto a chi non può permettersi i mezzi pubblici.

Attività

Un lavoro da inventarsi a cinquanta anni, il desiderio di svolgerlo con il figlio, e soprattutto la voglia di fare qualcosa di socialmente utile per le persone che non possono utilizzare i mezzi di trasporto pubblici come tutti gli altri. Queste persone incontrano già tante difficoltà, basti pensare alle barriere architettoniche che impediscono loro di scendere in metropolitana perché le scale mobili non sono funzionanti o manca l’ascensore. È giusto aiutarle, è etico.

Ambito territoriale
Milano