Ormai è evidente che il mare è sempre più inquinato, in particolare dalla plastica. Alcuni pescatori di Livorno hanno deciso di diventare anche spazzini del mare per portare a riva tutto ciò che deturpa i fondali. Questo loro impegno, come custodi del mare, rappresenta un importante contributo per due attività economiche: la pesca e il turismo.

La pesca miracolosa degli spazzini del mare

Obiettivo

Pulizia del mare da parte dei pescatori, in particolar modo raccolta della plastica.

Attività

Paolo, Francesco, Giuseppe, Marco, Luca, Alessio non sono solo pescatori, ma custodi del mare. Quando gettano le reti più che di pesce si riempiono di spazzatura. Per questo hanno accettato di <<diventare anche un po’ spazzini acquatici>>. Essi si impegnano a portare a riva tutto ciò che deturpa i fondali dell’Arcipelago Toscano, 300 chilometri quadrati di mare da Livorno a Grosseto.

Ambito territoriale
Livorno – Italia