L’economia circolare, orientata alla sostenibilità, può essere sviluppata anche attraverso le buone pratiche sociali. Un gruppo di papà,  a Genova, grazie anche alle nuove tecnologie comunicative, ha deciso di promuovere lo scambio di passeggini e tutine, di giocattoli ed oggetti per l’infanzia, per un consumo responsabile e per ridurre i rifiuti.

La mia culla per un triciclo

Obiettivo

Prestito o regalo di oggetti dell’infanzia, attraverso un circolo di persone, al fine di essere sostenibili e ridurre i rifiuti.

Attività

A Genova tre neo-papà decidono di “essere sostenibili” e di ridurre i rifiuti. Raccontano di essersi trovati con tre bambini della stessa età, nati a pochi mesi uno dall’altro. Volevano essere papà solidali con bambini a basso impatto ambientale. Dai pannolini compostabili i papà sono passati alla buona pratica dello scambio di passeggini e tutine, di giocattoli e oggetti per l’infanzia. La filosofia del gruppo (formato da volontari) che ha varato la neonata web-app ‘Toorna’ è netta: nessuna circolazione di denaro. Solo regalo o prestito. Non baratto. E’ un progetto di economia circolare.

Ambito territoriale
Genova