Lo sport ha un ruolo fondamentale nella promozione di salute e sempre più spesso rappresenta uno strumento per sensibilizzare la popolazione in merito alla cura di determinate patologie, anche attraverso la raccolta fondi.

Obiettivo: Esplorare il pianeta e nel frattempo aiutare coloro che soffrono.

Giro del mondo in maratona contro il cancro

Attività

Nick Butter è riuscito, in ventidue mesi, a correre una maratona in tutti i 196 paesi riconosciuti dalle Nazioni Unite. In questo modo ha realizzato anche una ‘mission’ a fin di bene: ha raccolto oltre 65.000 sterline per la lotta contro il cancro alla prostata. Una sfida ispirata da Kevin Webber, che ha tagliato con lui il traguardo della Maratona di Atene, e al quale è stato diagnosticato un tumore alla prostata cinque anni fa. Da allora è diventato ambasciatore dell’organizzazione Prostate Cancer UK. La storia di Webber, ha ammesso Butter, “ha avuto un impatto enorme su di me e su come vivo la mia vita”. Entusiasta del viaggio, Butter ha detto di averlo intrapreso perché “combina il mio desiderio di esplorare il pianeta, incontrare persone fantastiche e nel frattempo aiutare coloro che soffrono. Spero di ispirare i giovani a uscire da dietro lo schermo del computer e fare qualcosa”.

Ambito territoriale: Gran Bretagna