Il lavoro ha la capacità non solo di fornire un reddito, ma anche di dare dignità, valore e piena realizzazione delle persone. Nel caso delle donne, il lavoro consente di liberarle da situazioni di dipendenza, che a volte possono diventare vere e proprie condizioni di schiavitù. Una donna, in India, è riuscita a sviluppare un’interessante progetto che è orientato in questo senso.

Donne schiave trasformate in produttrici di gioielli

Obiettivo

Creare gioielli per liberare le donne dalla povertà

Attività

Priyanka Khandelwal ha fondato una compagnia (“Abira Creations”) che si propone di assumere le donne emarginate delle baraccopoli di Tahatani, in India, per creare gioielli e accessori di moda. E’ riuscita così a dare valore e dignità a queste donne. “I proventi vengono reinvestiti in programmi di formazione e sviluppo”. Fondamentale è la formazione, perché lo sviluppo delle competenze è la chiave per dare potere alle donne e per aiutarle a realizzare il loro pieno potenziale. La formazione non è solo finalizzata a fornire competenze per produrre gli accessori di moda, ma include inglese, cognizioni di informatica e finanza.

Ambito territoriale: Rahatani (India)